News & Updates

Uno sfortunato Campionato MICRO CLASS 2017 a Chioggia

  • 22 maggio 2017

Sfortunata edizione del Campionato Italiano MicroClass 2017, a Chioggia 20 e 21 Maggio 2017.

campionato_micro

Sabato 20 il maltempo persistente ha permesso di fare solo una prova nella giornata, ed il giorno successivo 21 Maggio, ancora una sola prova a causa della mancanza di vento, dunque il titolo italiano non è stato assegnato mancando le prove necessarie previste dal bando.

Assegnati invece i trofei della della coppa Metamauco, sulla base delle due “striminzite” prove, evidentemente un po’ poco per una classifica di merito realistica, tanto che l’equipaggio super favorito, BELIMO arrivato “solo…” terzo agli ultimi mondiali a causa della sfortuna …, è risultato tra gli ultimi in classifica per colpa di un OCS nella prima prova, nonostante abbia sverniciato tutti nella seconda.

Ma vediamo come è andata nel dettaglio.

Cronaca della regata a bordo do COSMO, armatore “in fretta e furia …” Giacomo ( me medesimo), centrale Claudio, prodiere Andrea, … .tre galletti COSMICI ….

Ricordo un momento in cui io cazzavo la randa, dicendo “ è perfetta così…” Andrea scarellava sopravento e svergolava, dicendo “ no è meglio così …” Claudio la ingrassava, dicendo no è meglio così … Magari la prossima ci dividiamo meglio i compiti, insomma possiamo migliorare, anche nella fortuna, che non ci è stata propizia nelle tre striminzite prove di cui una annullata per crollo del vento.

Prima prova:

Il temporale è passato tutti in acqua.

Il vento è sostenuto, e andrà in crescendo nel secondo giro fino a 15 nodi con raffiche da 18.

Belimo è aggressivo in partenza, orza e poggia violentemente per partire in barca comitato. Noi siamo sopravento a lui e capiamo che ci potrebbe buttare fuori. Poggio violentemente e gli passo a poppa, poi orzo nuovamente, partiamo bene, ma sentiamo che la giuria chiama 2 OCS, sapremo poi che sono Belimo e la barca Tedesca.

Non ci siamo mai allenati, è la prima volta che siamo noi 3 su COSMO, non riusciamo a raddrizzarla sulle raffiche. La barca va continuamente all’orza, l’unico che ha un piede nella cinghia raffazzonata è Claudio, Andrea appollaito sulle draglie fa quello che può, io sono aggrappato come un geco alla coperta.

Belimo vola e ci semina tutti, sono in 3 alle cinghie, allenati la barca è perfetta.

Stella Mia è seconda, terza Betty IV, il cui giovane ( vabbè quasi …) equipaggio fa dei numeri per tenerla dritta senza cinghie, bravissimi.

Alla boa di bolina passa Belimo con grande vantaggio, poi molto vicini Stella Mia, Betty IV e noi su Cosmo. Stella e Betty non vanno su di SPI, noi proviamo a farlo, ma ci pentiamo subito, la barca rolla, va in straorza e a momenti non scuffiamo. Cerchiamo di strallare per coprire un po’ lo SPI con la randa, ma la barca rolla troppo, decidiamo di ammainare. Infiliamo Betty IV alla boa di poppa e siamo terzi dietro a Belimo e Stella Mia. Betty IV vira e facciamo l’errore di non seguirla in copertura, puntando al terzo posto . Alla boa di poppa Betty e davanti . Le posizioni rimangono le stesse fino all’arrivo.

I nostri micro Vintage non sono attrezzati per quel vento, inoltre noi facciamo più 160 anni in 3, io da solo quasi la somma de”età dell’equipaggio di Belimo …

Prima prova ( Belimo OCS ..)

Stella Mia

Betty IV

COSMO

Troppo vento e troppo tardi per farne un’altra, la giuria punta alla giornata di Domenica per recuperare almeno altre 3 prove.

Belimo & C ne avrebbero fatta un’altra, pare che i Micro vadano ( terzarolati …) fino a 25 nodi.

Probabile, ma il vento era previsto in aumento, la flotta non era poi così preparata, la giuria ha preso una decisione condividibile.

Domenica 21 il meteo dice un po’ di vento la mattina e poi un drastico calo.

La prima prova è prevista per le 10, ed il drastico calo è previsto dai migliori siti intorno alle 11/12

Con il senno di poi sarebbe stato meglio partire alle 9, probabilmente avremo potuto fare almeno 2 prove….

Il vento è leggero in partenza, il buono oscilla ora in Boa , ora in Barca comitato. Dopo lo start dei 5 minuti mi accorgo che il buono è decisamente in boa e decido di partire mure a sinistra .

Facciamo una bellissima partenza mure a sinistra passando sopra a tutta la flotta.

Siamo primi assoluti, ma Belimo recupera velocemente. Ad un certo punto lo abbiamo sottovento parallelo a noi, la velocità è la stessa, ma lui fa un angolo di almeno 4 gradi meglio del nostro.

Guadagna sopravento, siamo in rotta di collisione, ci costringe a virare.

Bellimo è andato, ora è con Betty IV che ce la vediamo. Noi cerchiamo la destra, aspettando una prevista rotazione, ma Betty IV a sinistra arriva prima in boa. Di poppa siamo più veloci e la superiamo, parte l’ultima bolina. Marchiamo Betty IV , è una battaglia di virate che ci fa perdere strada a vantaggio di Stella Mia che recupera.

Facciamo l’errore di non coprirlo ulteriormente e lasciarlo andare a sinistra. Pessima scelta, a sinistra c’è più pressione, alla boa di Bolina Betty IV è davanti a noi di 3 lunghezze, mentre il vento cala drasticamente.

Belimo è lontano, puntiamo sulla nostra velocità di poppa, ma il vento è veramente poco. Dietro a noi spunta Shilla, che orza e va decisamente a sinistra del campo . Non riusciamo a prendere Betty IV, con pochissimo vento andiamo uguali, mentre Shilla vola sulla sinistra. E ci supera di slancio arrivando seconda dopo Belimo. Pure il Proto SAM si passa di poppa con quel poco vento e finiamo 5 che delusione. LA brava timoniera di Shilla ci confesserà che ha scelto la sinistra vedendo il recupero che Betty IV ha fatto a sinistra su di noi. Bravissima ! Quella scelta le è valsa il secondo posto in classifica.

Terza prova:

Il buono è in barca comitato, cerchiamo di partire al centro dopo una virata buttando fuori chi sopraggiunge, ma il vento è calato nei 5 minuti, e non riusciamo a ripartire dopo la virata.

Decidiamo per la destra, il vento deve girare a scirocco, il resto della flotta è tutta a sinistra.

La rotazione arriva, la prendiamo tutta e siamo primi assoluti con buon vantaggio in boa di bolina, quando il vento crolla drasticamente a zero. Qualcuno impreca, la prova viene annullata.

Resteremo a ciondolare per almeno altre 3 ore senza vento, prima dei tre suoni .

Un Italiano veramente sfortunato, non assegnato a causa della mancanza delle prove previste. Sfortunato per i giovani e simpatici campioni italiani di BELIMO, che a causa dell’ OCS finiscono ottavi, con la sola magra consolazione della coppetta della classe Cruise dove c’erano praticamente solo loro. La loro barca comunque è un missile, i nostro migliori complimenti per le prossime regate internazionali, che seguiremo facendo un grande tifo per BELIMO.

Noi su COSMO finiti a pari punti con Stella Mia ( terzo grazie ad un primo) finiamo quarti, medaglia di Legno, comunque soddisfatti per le prestazioni della barca, meno per la sfortuna del calo di vento nelle due prove di Domenica, senza il quale avremo potuto puntare al primo posto.

Betty IV ha meritato la vittoria, sempre tra i primi, grande equipaggio, sicuramente il migliore tra i Vintage.

Un ringraziamento al Circolo della Vela Mestre per l’organizzazione dell’evento.

Giacomo